Numero 27/2022

10 Luglio 2022

Tartare di ricciola con polpa di agrumi e DIPA

Tartare di ricciola con polpa di agrumi e DIPA

Tweet

Tag:, ,

Ecco un freschissimo piatto di mare, arricchito dai sentori agrumati della birra e di un mix inebriante di agrumi freschi. Facile da preparare, richiede attenzione maniacale nella scelta del pescato!

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di filetto di ricciola, possibilmente del Mediterraneo e freschissima
2 arance
3 lime
1 limone
33 cl di Birra Double IPA
pepe bianco
olio extravergine, 2 cucchiai
sale aromatizzato al lime
cerfoglio fresco, in alternativa prezzemolo fresco tagliato finissimo
menta bergamina, in alternativa menta tradizionale
aneto fresco

Preparazione:
Tagliare la ricciola a dadini regolari. Conviene partire da un filetto già pareggiato e pronto, per risparmiare tempo. Indispensabile sarà sanificare il filetto di ricciola in abbattitore, oppure acquistarlo già abbattuto per il consumo a crudo. Poi lasciamolo scongelare a temperatura ambiente ma provvediamo al taglio quando le carni sono ancora freddissime, quindi quando il coltello fa ancora un pò resistenza per via del ghiaccio.
Marinare i tocchetti di ricciola con il succo degli agrumi, ricavato al momento e la birra, il sale , un delicato pepe bianco, del cerfoglio fresco, due cucchiai di olio extravergine. Lasciar riposare la tartare almeno 30 minuti.
Affettare le arance e i lime, eliminare la buccia e ricavare la polpa tagliandola delicatamente a pezzetti della medesima dimensione di quelli del pesce..
Con una coppa pasta rettangolare, disporre i tocchetti di ricciola, uniti alla polpa di arancia e lime, a mò di percorso. Decorare il piatto con un pò della marinatura debitamente filtrata, foglie di menta fresca e aneto fresco.

Birra in accompagnamento: blanche o IPA a seconda delle preferenze personali

Tweet


Lorena Ortega
Info autore

Lorena Ortega

Mi chiamo Lorena Carolina Ortega, sono nata a Rosario, in Argentina. Nel 2013 ho deciso trasferirme in Perù, dove sono diventata Beersommlier e giudice BJCP.
Ho lavorato per 5 anni per birrificio Nuevo Mundo nella mansione di Responsabile di eventi, dove ho conquistato alcuni dei miei obiettivi: incentivare gli studenti universitari alla passione per il fenomeno della birra artigianale con tours per il birrificio; riunire la birra e la musica con l’organizzazione di un festival ad edizione bimensile chiamato Rica Chela, sostituire la vendita di birra industriale con la birra artigianale nel festival Selvamonos, un evento musicale con piú di 11°edizioni; iniziare la diffusione di birre artigianali in ristoranti gourmet e collaborare nell’organizzazione del primo franchising di bar di birra artigianale a Lima e nella formazione dei camerieri. Adesso in Italia, da febbraio 2019 vivo nella città Terracina, cercando di portare avanti la mia passione per la birra nel territorio mediterraneo.