Numero 08/2020

17 Febbraio 2020

Berberè apre nuova pizzeria a Milano e ospiterà il primo Mikkeller Bar in Italia!

Berberè apre nuova pizzeria a Milano e ospiterà il primo Mikkeller Bar in Italia!

Tweet


Ha aperto i battenti lo scorso 12 febbraio in Corso di Porta Ticinese 1 la quarta pizzeria Berberè a Milano; la grande novità è rappresenta dalla presenza all’interno del locale del primo Mikkeller Bar in Italia.

Mikkeller, brew firm fondata nel 2006 a Copenhagen da Mikkel Borg Bjergsø, si è fatta ben presto conoscere fuori dei confini danesi per il suo approccio innovativo alla produzione birraria, grazie alla collaborazione con alcuni fra i birrifici più creativi al mondo, ed una comunicazione immediata ed efficace.

 

.

.

 

 

All’interno del nuovo locale saranno disponibili 10 birre alla spina e una selezione di birre in bottiglia e lattina per accompagnare le pizze con lievito madre realizzate artigianalmente dai pizzaioli dell’insegna o per essere bevute da sole.

Sarà possibile trovare proposte sempre nuove e sperimentare possibili combinazioni tra le pizze Berberè e le birre Mikkeller.Ha aperto i battenti lo scorso 12 febbraio in Corso di Porta Ticinese 1 la quarta pizzeria Berberè a Milano; la grande novità è rappresenta dalla presenza al’interno del locale del primo Mikkeller Bar in Italia.
Mikkeller, brew firm fondata nel 2006 a Copenhagen da Mikkel Borg Bjergsø, si è fatta ben presto conoscere fuori dei confini danesi per il suo approccio innovativo alla produzione birraria, grazie alla collaborazione con alcuni fra i birrifici più creativi al mondo, ed una comunicazione immediata ed efficace.
All’interno del nuovo locale saranno disponibili 10 birre alla spina e una selezione di birre in bottiglia e lattina per accompagnare le pizze con lievito madre realizzate artigianalmente dai pizzaioli dell’insegna o per essere bevute da sole.
Sarà possibile trovare proposte sempre nuove e sperimentare possibili combinazioni tra le pizze Berberè e le birre Mikkeller.

Ci saranno ad esempio delle Pilsner, come la Water Series, la Vesterbro Wit, birra bianca nata nel quartiere trendy di Copenhagen; la Green Gold IPA, in cui il luppolo americano è aggressivo ma mitigato dalle note di caramello e agrumi. Le spine saranno in grado di soddisfare anche i più curiosi, con selezioni quali lab Hallo Ich Bin Berliner Weisse Raspberry, realizzata con l’aggiunta lamponi durante il processo di birrificazione. Non mancheranno le chicche, tra cui birre spontanee come la Sour Ale Spontancherry Frederiksdal, realizzata con le ciliegie di un pluripremiato contadino dell’isola Lolland nell’estremo sud della Danimarca, e invecchiata in botti di rovere. La selezione seguirà lo stesso schema anche per le lattine e le bottiglie, tra cui non mancherà una proposta con basso contenuto alcolico, la Drink’in the sun, Wheat Ale in stile americano dal sapore di pesca e pompelmo con note erbacee.

La partnership fra Mikkeller e Berberè è frutto di una comune visione caratterizzata da passione e curiosità, che hanno portano entrambe le realtà a ricercare sapori e sfide sempre nuove.

In questi anni Mikkeller ha sviluppato, infatti, una serie di progetti affiancati alla produzione birraria: creazione di bar, festival, un running club internazionale, collaborazioni con musicisti e altri ristoranti, come Alinea, El Cellar de Can Roca e Noma. Proprio al Noma di René Redzepi, Matteo Aloe ha non solo lavorato, ma anche conosciuto Copenhagen e Mikkeller più da vicino.

Allo stesso modo Berberè, in ascolto di ciò che si muove nel mondo con progetti quali la rivista 24 Hour Pizza People o la propria web radio Pizza or Vinyl, ha la vocazione a sperimentare sempre nuove collaborazioni con persone di talento ed esperienze innovative.

” La birra Mikkeller è stata disponibile in Italia fin dal principio, quindi è proprio giunta l’ora di aprirvi un bar. Collaborare con una grande pizzeria come Berberè è per noi un’opportunità di accoglienza positiva e Milano è una città bellissima. Non vediamo l’ora di servire la nostra birra direttamente alla spina ai milanesi», così commenta la nuova apertura Mikkel Borg Bjergsø, fondatore e CEO di Mikkeller. Da parte loro, Matteo e Salvatore Aloe accolgono con entusiasmo Mikkeller nella nuova pizzeria: « Amiamo le birre Mikkeller da quando le abbiamo conosciute a Copenhagen e siamo dei veri e propri fan di questa brew firm innovativa, di cui seguiamo le attività e i pub nelle varie città, da San Francisco a Tokyo, passando dalle isole Faroe e da Berlino. Siamo felici di poter dare a Mikkeller il benvenuto in Italia e a Milano, sicuri che la nostra clientela, amante del buono, saprà apprezzare la qualità delle sue birre”.

Berberè Pizzeria Milano Colonne sarà aperta tutti i giorni dal lunedì alla domenica dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.30 alle 23.30, e fino a mezzanotte venerdì e sabato. Il locale ha circa 90 posti a sedere, di cui 10 al bancone di fronte alle 10 spine..

.

.

 

Ci saranno ad esempio delle Pilsner, come la   Water Series, la  Vesterbro Wit, birra bianca nata nel quartiere trendy di Copenhagen; la   Green Gold IPA, in cui il luppolo americano è aggressivo ma mitigato dalle note di caramello e agrumi. Le spine saranno in grado di soddisfare anche i più curiosi, con selezioni quali lab   Hallo Ich Bin Berliner Weisse Raspberry, realizzata con l’aggiunta lamponi durante il processo di birrificazione. Non mancheranno le chicche, tra cui birre spontanee come la Sour Ale   Spontancherry Frederiksdal, realizzata con le ciliegie di un pluripremiato contadino dell’isola Lolland nell’estremo sud della Danimarca, e invecchiata in botti di rovere. La selezione seguirà lo stesso schema anche per le lattine e le bottiglie, tra cui non mancherà una proposta con basso contenuto alcolico, la   Drink’in the sun, Wheat Ale in stile americano dal sapore di pesca e pompelmo con note erbacee.
.
.
La  partnership fra Mikkeller e Berberè è frutto di una comune visione caratterizzata da passione e curiosità, che hanno portano entrambe le realtà a ricercare sapori e sfide sempre nuove.
In questi anni Mikkeller ha sviluppato, infatti, una serie di progetti affiancati alla produzione birraria: creazione di bar, festival, un running club internazionale, collaborazioni con musicisti e altri ristoranti, come Alinea, El Cellar de Can Roca e Noma. Proprio al Noma di René Redzepi, Matteo Aloe ha non solo lavorato, ma anche conosciuto Copenhagen e Mikkeller più da vicino.
Allo stesso modo Berberè, in ascolto di ciò che si muove nel mondo con progetti quali la rivista 24 Hour Pizza People o la propria web radio Pizza or Vinyl, ha la vocazione a sperimentare sempre nuove collaborazioni con persone di talento ed esperienze innovative.
.
.
La birra Mikkeller è stata disponibile in Italia fin dal principio, quindi è proprio giunta l’ora di aprirvi un bar. Collaborare con una grande pizzeria come Berberè è per noi un’opportunità di accoglienza positiva e Milano è una città bellissima. Non vediamo l’ora di servire la nostra birra direttamente alla spina ai milanesi», così commenta la nuova apertura Mikkel Borg Bjergsø, fondatore e CEO di Mikkeller. Da parte loro, Matteo e Salvatore Aloe accolgono con entusiasmo Mikkeller nella nuova pizzeria: «  Amiamo le birre Mikkeller da quando le abbiamo conosciute a Copenhagen e siamo dei veri e propri fan di questa brew firm innovativa, di cui seguiamo le attività e i pub nelle varie città, da San Francisco a Tokyo, passando dalle isole Faroe e da Berlino. Siamo felici di poter dare a Mikkeller il benvenuto in Italia e a Milano, sicuri che la nostra clientela, amante del buono, saprà apprezzare la qualità delle sue birre“.
Berberè Pizzeria Milano  Colonne sarà aperta  tutti i giorni dal lunedì alla domenica dalle 12.00 alle 15.00 e dalle 18.30 alle 23.30,   e fino a mezzanotte venerdì e sabato. Il locale ha circa   90 posti a sedere, di cui 10 al bancone di fronte alle 10 spine.

Tweet


Marco Fusi
Info autore

Marco Fusi

Giornalista finanziario per professione e amante della birra – di qualità – per passione. Grazie ad una cara amica sommelier qualche anno fa ho scoperto il mondo delle birre artigianali e da allora è stato un crescendo.

Ho frequentato i corsi di degustazione organizzati dal network Fermento Birra, superando con successo l’esame finale; ho anche partecipato ad un corso di un giorno sull’Home Brewing di MOBI e spero, quando avrò un po’ piu’ di tempo libero, di iniziare la produzione a casa, nel frattempo degusto birre a Milano e provincia e vado alla ricerca dei migliori festival e appuntamenti birrari lungo tutta la penisola (lavoro permettendo) sia per scoprire le ultime novità e sia per conoscere la storia e le persone che si celano dietro ogni birrificio.

Mi piace confrontarmi sulle birre che bevo – per questo cerco di partecipare a degustazioni guidate e non – e prima o poi, chissà, tenterò l’esame BJCP… seguitemi e che il luppolo sia con voi!