Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 28/2018

11 luglio 2018

Scozia: natura incontaminata e pinte di birra

Scozia: natura incontaminata e pinte di birra

Tweet


Parlando di Scozia è scontato consigliare di visitare questa bellissima terra magica; sono reduce da una recente vacanza in questo paradiso e le parole non sono sufficienti per descrivere quello che ho visto e vissuto.
Luoghi inimmaginabili, paesaggi mozzafiato e natura incontaminata; la Scozia è questo e molto altro.
L’ambito culinario è altrettanto interessante: salmone, black angus e dolci sono i punti forti della cucina scozzese che non vi lascerà delusi.

 

.

.

 

Altrettanto variegato è il panorama produttivo della sacra bevanda…la birra!
Le produzioni di fama mondiale si accostano a molteplici realtà di medie e piccole dimensioni.

A farla da padrone è il colosso Brew Dog.
Dispone di un pub sia a Glasgow sia a Edimburgo.
Ad Aberdeen ci sono ben due pub ubicati nel centro storico della splendida cittadina. Uno di essi dispone di un’area esterna con vista sulla piazza principale, entrambi hanno dimensioni contenute è si respira un’atmosfera intima e rilassante.

 

.

.

 

Da Aberdeen, spostandosi verso Nord, in mezz’ora di auto si raggiunge Ellon, paese in cui c’è la sede del birrificio.
Il birrificio dispone di una tap room ed è possibile effettuare anche una visita all’interno dei locali di produzione.

A Edimburgo nell’area pedonale del centro non mancano i locali in cui è possibile sorseggiare craft beers, ben pubblicizzate sulle vetrine dei pub.

Ma se trovare birre artigianali da assaggiare nella capitale scozzese è molto semplice, non altrettanto scontato lo è trovarle in un’isola incontaminata come l’isola di Skye.

Meravigliosa e da togliere il fiato, l’isola di Skye oltre alle bellezze paesaggistiche possiede anche due birrifici, il Cuillin Brewery e l’Isle of Skye Brewing.
Durante la mia permanenza ho potuto assaggiare le creazioni dell’Isle of Skye Brewing, la cui sede è a Uig in cui trovate anche uno shop che dispone di gadget ma soprattutto di bottiglie di birra da acquistare.

 

.

.

Il birrificio è stato fondato nel 1995 e attualmente produce ben dodici tipologie di birra.
Le birre sono facilmente reperibili nei ristoranti presenti nell’isola.
Se si vuole provare un prodotto con caratteri locali di sicuro interesse è la Golden Ale ottenuta da porridge d’avena di prima qualità (il porridge è un piatto tipico della cucina scozzese composto da fiocchi d’avena bolliti).
La birra naturalmente presenta le tipiche caratteristiche date dall’aggiunta dell’avena.

Anche la penisola è ricca di proposte birraie, esse si concentrano principalmente nell’area sud, nella fascia che comprende loch Lomond, Glasgow ed Edimburgo.

 

.

.

 

Ricordate inoltre che per recarsi in un pub è necessario rispettare un paio di semplici regole:

  • non è consentito bere alcolici all’esterno del pub (a parte il caso in cui esso disponga di un’apposita area fornita di tavoli): non è possibile quindi uscire dal pub con il bicchiere in mano e bere una birra sul marciapiede o sulla strada;
  • l’accesso ai minorenni è consentito fino alle ore 20.

State quindi tranquilli, la terra scozzese vi lascerà a bocca aperta, ma di sicuro non a bocca asciutta.

 

Tweet

Valentina Pé
Info autore

Valentina Pé

La birra è donna. Sono una homebrewer bresciana con una passione particolare per le Blanche e le Hefe Weizen.
Ho partecipato a vari corsi di degustazione, tra cui il corso di Primo Livello Unionbirrai. Sono iscritta all’associazione Donne della Birra.
Condivido, inoltre, le mie esperienze nel mondo birraio sul profilo Instagram Beergirlfrombrixia.