Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
6 maggio 2015

BeerTour: Bologna!

BeerTour: Bologna!

Tag:, , , ,

Oggi il nostro viaggio tra le città d’arte italiane arriva a Bologna. Ovviamente il nostro cammino avrà come filo conduttore i migliori pub che propongono birra artigianale in città. Bologna pullula di locali che vendono birra, però occorre selezionare attentamente i locali migliori per non incappare nei soliti pub che propongono le poco esaltanti birre industriali. Attraverseremo tutta la città da un estremo all’altro passando per i punti più scenografici della città.

 

 

 

Tappa 1 – 500 m

La prima tappa parte da porta San Felice che sorge all’estremità ovest del centro storico. E’ stata costruita nel tredicesimo secolo in laterizio e solo nel 1334 fu dotata di ponte levatoio e rocca. Dalla porta dirigetevi all’interno della città vecchia e svoltate subito in via Calari fino a quando non svolterete a sinistra in via della Grada, da qui svoltate a destra in via Santa Croce e poi a sinistra in via San Valentino, dove al numero 2F troverete il Brewdogbar di Bologna.

 

 

Qui ovviamente potrete degustare tutte le specialità del birrificio scozzese alla spina e in bottiglia ed eventualmente trovare qualche chicca di birrifici italiani che il locale propone a rotazione. Il consiglio è quello di provare Punk Ipa, una India Pale Ale dove la mano sapiente del birraio rielabora lo stile di riferimento con la giusta dose di pazzia che caratterizza il birrificio. In alternativa un’altra birra ammiraglia della casa scozzese è la Dead Pony Pale Ale, una american pale ale color ambra dove i luppoli Simcoe, Citra e Mosaic la rendono attraente all’olfatto con gusti di rosa, melone tropicale e kiwi e seducente in bocca con le note di malto che precedono quelle amare date dai luppoli.

 

 

Tappa 2 – 500 m

Ripartiamo dal Brewdogbar e svoltiamo a sinistra in via San Rocco, continuate in questa strada fino a tornare in via della Grada, superate l’incrocio con via San Felice e continuate dritti in via Riva di Reno e continuate fino alla piazza Manfredi Azzarita. Al numero 5 della piazza troverete La Tana del Luppolo.

 

 

Dal 1998, prima come beershop in via Petroni (il punto vendita è ancora oggi aperto) e poi come locale di mescita propone a Bologna birra artigianale. E’ una tappa imprescindibile per ogni appassionato. All’interno troverete sei spine e una pompa inglese. Le birre sono a rotazione e potrete trovare specialità italiane, belghe ma anche d’oltreoceano. Insomma non rimarrete delusi sia per la scelta che per il servizio impeccabile.

 

 

Il viaggio birrario proseguirà per le due tappe conclusive il prossimo mercoledì, 13 maggio!

Andrea Gattini
Info autore

Andrea Gattini

Sono nato il 23 Novembre 1979 a Carrara (MS) e vivo da sempre ad Avenza una frazione di Carrara. Ho conseguito il diploma di maturità scientifica.

La mia passione per la birra è nata parecchi anni fa. Inizialmente con una collezione di sottobicchieri di ogni marca di birra (ad oggi ne ho più di trecento), ma per motivi di spazio sto rallentando la raccolta. Grazie al gemellaggio pluritrentennale della mia città natale con Ingolstadt in Baviera, visto che ogni fine estate viene organizzata una festa della birra in stile Oktoberfest, questa mia passione non poteva che aumentare. Negli ultimi tempi sto inziando a collezionare bottiglie vuote di birra artigianale e bicchieri da birra. Ho pinte nonic, masskrug sia in vetro che in ceramica, weizenglass, teku, coppe trappiste, tulipani e calici a chiudere.

Con il tempo ho imparato a conoscere ed apprezzare meglio questa antichissima bevanda grazie ad un corso di degustazione a cui ho partecipato. Quando mi è possibile insieme alla mia compagna di vita Francesca partecipo ad eventi Slow Food e mi diletto, ove possibile, a visitare birrifici artigianali sparsi un po’ in tutta Italia. Cerco sempre di inserire nei miei viaggi qualche meta a sfondo birrario.

Non sono un esperto che può esibire certificati, sono semplicemente uno dei tanti consumatori pieno di passione per la birra che non smette mai di imparare e scoprire nuove notizie in ambito birrario e quando può cerca di divulgare il buon bere. Amo molto la cucina e mi piace sperimentare nuovi abbinamenti gastronomici con la birra.

Non sono un homebrewer, la birra preferisco berla!

Mi piace molto leggere libri gialli o thriller, tra i miei autori preferiti ci sono Camilleri, Follet e Malvaldi. Altra vera passione è il calcio, sono tifosissimo della squadra più bella che ci sia al mondo: ovvero la Fiorentina (vi avviso, in questo campo non riesco ad essere molto sportivo). Tra gli sport mi piacciono anche il ciclismo e il basket.

Spero che possiate appassionarvi ai contributi che ho pubblicato e produrrò su giornaledellabirra.it!

Aspetto i vostri suggerimenti e anche le vostre critiche e se avete dei dubbi o curiosità su qualcosa che ho scritto non esitate a contattarti tramite mail!

Prosit!