Numero 08/2020

23 Febbraio 2020

Grano saraceno alla SANPA®

Grano saraceno alla SANPA®

Tweet

Tag:, ,

Un primo piatto dall’est Europa. Si cucina veloce e dura più giorni: basta scaldarlo il secondo giorno ed è ancora più buono. Oggi ve lo presentiamo in chiave birraria.

La carne nella ricetta (per i nostri amici vegetariani e vegani) può essere sostituita con un mix di verdure di stagione.

Il grano saraceno oltre ad essere adatto a un’alimentazione gluten-free, vanta tante proprietà nutrizionali. E l‘ideale per i mesi più freddi dell’anno e per tutte quelle situazioni in cui abbiamo bisogno di un surplus di energia.

La birra usata è una saison, la Sanpa® del birrificio contadino® Cascina Motta: una Ale chiara, leggera, dissetante e facile da bere. Presenta dei chiari sentori di cereale fresco, con note tipiche del frumento e della segale, sia al naso che in bocca. Al naso si percepiscono, inoltre, sentori tropicali e speziati, tipici dello stile saison che rendono la percezione olfattiva molto complessa ed elegante.

.

.

Ingredienti:

  • 300 g grano saraceno
  • una cipolla
  • q.b. olio evo
  • 2 carote
  • 200 g carne di maiale (capocollo)
  • 200 g carne di vitello (meglio usare tagli di carne meno pregiate, più adatte alle lunghe cotture)
  • un bicchiere di birra Sanpa®
  • 200 g conserva di pomodoro
  • q.b. sale
  • q.b. aneto (se non lo trovate fresco usate anche quello essiccato).

Procedimento:

Preparate un soffritto di cipolla e carote tagliate a mirepoix (oppure grattugiate), fate appassire la cipolla con la carota nell’olio evo in un tegame dai bordi alti. Aggiungete la carne, salate e fate andare a fuoco medio basso finché la carne sarà un po’ rosolata, aggiungete la birra e fate evaporare l’alcol. Infine aggiungete la conserva di pomodoro, aggiustate di nuovo di sale se necessario. Quando la passata bolle mettete il grano saraceno, coprite di acqua bollente e lasciate cuocere come da indicazione sulla confezione (circa 30-40 min) a fuoco medio basso. Girate di tanto in tanto. Quando il grano saraceno avrà assorbito tutta l’acqua assaggiate: se necessario, aggiungete altra acqua. Poi aggiungete l’aneto tagliato fine.

.

.

In abbinamento vi consigliamo la stessa birra Sanpa®.

Cheers!

Tweet


Lina Zadorojneac
Info autore

Lina Zadorojneac

Nata in Moldavia, mi sono trasferita definitivamente in Italia per amore nel 2008. Nel 2010 e 2012 sono arrivati i miei due figli, le gioie della mia vita: in questi anni ho progressivamente scoperto questo paese, di cui mi sono perdutamente infatuata. Da subito il cibo italiano mi ha conquistato con le sue svariate sfaccettature, ho scoperto e continuo a scoprire ricette e sapori prima totalmente sconosciuti. Questo mi ha portato a cambiare anche il modo di pensare: il cibo non è solo una necessità, ma un piacere da condividere con la mia famiglia e gli amici. Laureata in giurisprudenza, diritto internazionale e amministrazione pubblica, un master in scienze politiche, oggi mi sono di nuovo messa in gioco e sono al secondo e ultimo anno del corso ITS Gastronomo a Torino, corso ricco di materie interessanti e con numerosi incontri con aziende produttrici del territorio e professionisti del settore. Il corso ha come obiettivo la formazione di una nuova figura sul mercato di oggi: il tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie e agro-alimentari. Così ho iniziato a scrivere per il Giornale della Birra, occasione stimolante per far crescere la mia professionalità.