Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
Michele Femminella

Michele Femminella

Autore di Giornale della Birra - Info, Contatti e articoli!

Classe 1986, campano della provincia di Salerno. Laureato in Giurisprudenza ed abilitato all’esercizio della professione forense, mi occupo soprattutto di Diritto e Sicurezza Alimentare.
L’amore per la birra mi ha portato a percorrere rotte disparate, e così sono stato prima semplice bevitore, poi degustatore, fino a dilettarmi come birraio di un piccolo birrificio per alcuni anni.
Oggi, oltre a continuare a bere l’adorata birra e a seguire con attenzione le vicende del suo affascinante mondo, scrivo per passione e per lavoro.

Contatta Michele Femminella

Puoi contattare l’autore tramite Giornale della Birra compilando questo modulo. È richiesto il nome e un indirizzo email valido. L’eventuale risposta verrà inviata direttamente al tuo indirizzo email.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Con l'invio del messaggio acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs 196/03 e secondo l'informativa del sito web.
Informazioni sull'utilizzo dei dati personali (link)

Quiz: da quante lettere è composta la seguente parola?

Sfoglia i contributi di Michele Femminella

31 maggio, 2018

Degustare… con tatto

Degustare… con tatto

Bistrattato forse solo meno dell’udito, il tatto e le sensazioni tattili svolgono un ruolo solo all’apparenza secondario nella degustazione della birra, concorrendo con gli altri sensi “nobili”, olfatto, gusto e vista, a rendere completa e complessa l’esperienza degustativa. Approcciandoci al nostro amato e spesso agognato bicchiere di birra, il tatto entra in gioco, secondo criteri… Continua a leggere

16 aprile, 2018

Schwarzbier: il cigno nero della tradizione brassicola tedesca

Schwarzbier: il cigno nero della tradizione brassicola tedesca

A guardarla nel suo bicchiere, ammantata di uno scuro quasi impenetrabile, sembrerebbe quasi di trovarsi al cospetto di una Ale dall’accento albionico, pronta a dissetare gli avventori di una qualche chiassosa Public House d’oltremanica. E invece la prima sorpresa che riserva questa birra si svela al suono del suo nome: Schwarzbier, suono duro, che poco… Continua a leggere