Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana
9 maggio 2014

Ad ogni pesce la sua birra!

Ad ogni pesce la sua birra!

Tag:, , , , , , , , , , ,

L’abbinamento birra e pesce, seppur non così tradizionalmente ricercato in Italia a differenza dei paesi nordici, è una opportunità importante per valorizzare al meglio il gusto ed i profumi dei piatti di mare.

La birra, infatti, grazie alla estesa gamma di sfumature sensoriali dei vari stili, è in grado di equilibrare le molteplici sfaccettature gustative che si possono ritrovare nelle preparazioni di pesce, sia crudo, sia cotto.
Il pesce crudo, come sushi, carpacci, frutti di mare, ostriche trovano un buon abbinamento con le Blanche: le sensazioni delicate del piatto, devono essere accompagnate da sensazioni gusto-olfattive altrettanto morbide della birra, che si esaltano per il contrasto dato dalla luppolatura e dal retrogusto leggermente amarognolo della bevanda.

 

Le insalate di molluschi (insalata di polipo, calamari, gamberi) senza salse ed eventualmente aromatizzate con un trito di prezzemolo, si sposano alla perfezione con Lager chiare o Blonde ale, beverine, moderatamente alcoliche, con tendenza amarognola riconoscibile ma non spiccata.

 

Medesimo abbinamento per il pesce bollito, al vapore, al forno o in crosta di sale: Lager e Ale equilibrate, ma non particolarmente complesse, con alcolicità e amaricatura un poco più spinte qualora si percepisca  grassezza del pesce o del condimento.

 

Tutte le fritture necessitano di birre alcoliche e dal gusto deciso, capaci di contrastare l’untuosità della preparazione e bilanciare il sapore deciso del piatto: tra le Ale si possono scegliere le Cream, le Scottish, le Belgian e le Porter brown, tra le Lager ottimo abbinamento con le Dark e le Bock.

I pesci grigiati o alla brace trovano un buon bilanciamento con le Bock, caratterizzate da una predominante maltatura e da una gradazione alcolica sostenuta.

 

Le zuppe, ricche in ingredienti, quindi molto complesse a livello gustativo ed olfattivo, richiedono birre altrettanto ricche e strutturate: Doppelbock, Schwarzbier, Dusseldorfer, Strong Dark Ales o una birra d’abbazia.

 

Per tutte le preparazioni accompagnate da salse grasse, come maionese e salse di burro,  l’elemento cardine su cui bilanciare il sodalizio pesce e birra è il controbilanciamento della grassezza con una alcolicità molto spinta: ottime le Strong Ale.

 

Insomma la birra non è solo la bevanda ideale per il “fish and chips”!

Redazione Giornale della Birra
Info autore

Redazione Giornale della Birra

La Redazione del Giornale della Birra, tra un boccale e l’altro, prepara gli articoli che vedete su queste pagine.
Inoltre, da’ spazio a tutti gli amici e visitatori del sito che ci inviano i loro contributi, indicandone gli autori. Contattaci se vuoi collaborare con noi!