Numero 17/2021

30 Aprile 2021

Aurora, la slovena

Aurora, la slovena

Tweet

Tag:

Aurora è il nome attribuito ad una varietà già commercializzata  come Super Styrian, o meglio pare non essere proprio uguale, ma una variante derivata dalle medesime linee parentali di ibridazione.

A livello di coltivazione e di utilizzo presenta molti degli stessi tratti dello Styrain Golding, nonostante sia figlio del Northern Brewer ed un luppolo selvatico locale.

Rispetto ai genitori, presenta percentuale di A.A. superiore al Golding, ed aroma più floreale e speziato del Northern Brewer.

A livello colturale si adatta bene a climi freschi e ricchi di acqua, presenta media sensibilità alle crittogame e si adatta alla produzione in luppoleti ad alta intensità.

 

La composizione percentuale media alla raccolta è la seguente:

Alfa 7-9
Beta 3-5
Oli totali 0,9-1,4
Mircene 35-53
Umulene 20-27
Coumulone 23-28
Farnesene 6-9
Cariofillene 4,8

Tweet


Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine e nei birrifici, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso biennale “Mastro birraio” di Torino e docente di area tecnica presso l’IIS Umberto Primo – la celeberrima Scuola Enologica di Alba) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, sono impegnato nell’avvio di un birrificio agricolo con produzione delle materie prime (cereali e luppoli) e trasformazione completamente a filiera aziendale (maltazione compresa): presto ne sentirete parlare!