Numero 50/2020

8 Dicembre 2020

Birra Mastino: le proposte per Natale… e non solo!

Birra Mastino:  le proposte per  Natale…  e non solo!

Tweet


Verona e il Natale, un connubio che porta istantaneamente alla mente la bontà tradizionale del dolce della città, il Pandoro, immancabile in questo periodo  per rallegrare i momenti di convivialità, anche se vissuti tra pochi intimi. Ma Verona è anche la città del Birrificio Mastino che,  come ogni anno, si prepara alla festa con tante novità e proposte per gli appassionati di birra artigianale.

Anche se non abbiamo avuto la possibilità di tornare in visita al birrificio, l’occasione di scambiare una lunga chiacchierata con Christian Superbi, ci ha permesso di conoscere più da vicino  le ultime evoluzioni della brasseria veronese, che ha affrontato il 2020 con grande spirito di sfida ed innovazione.

 

 

Tra le novità che il Birrificio Mastino ci consente di portare sotto l’Albero di Natale sono ambitissime le lattine: un formato introdotto nella gamma delle referenze proprio nel corso dell’ultimo anno e che stanno avendo un grandissimo successo commerciale. Christian sottolinea come attualmente la scelta di questo nuovo contenitore abbia coinvolto solo due birre, la 1291Pils e la Hop.e, in stile American IPA. Due birre molto diverse tra loro, ma che hanno entrambe dimostrato come la latta sia perfetta per la conservazione della birra.

 

 

 

Esaltante, infatti, il risultato ottenuto dalla  1291 in lattina che ha ottenuto  l’oro all’European Beer Star 2020 durante il contest del BrauBeviale, a dimostrazione non solo dell’eccellenza della birra in sé, ma anche delle ottime prestazioni del contenitore, assolutamente paragonabile alla bottiglia. Anche se attualmente sono solo due le referenze disponibili in lattina, nelle corde di Christian e del socio Mauro Salaorni vi è il progetto di estendere questa scelta a tutte le birre: un passaggio che sarà possibile in seguito ad un investimento dedicato, in modo da internalizzare anche il processo di canning, per ora demandato in outsourcing.

Per rendere davvero immancabili  le lattine della 1291 e della Hop.e tra i doni da scambiare (o da regalarsi) durante le festività natalizie, Mastino ha in serbo una grafica speciale ed ancora più accattivante.

Anche per il 2020, il birrificio di Verona ha dedicato agli amanti delle stagionali alcune referenze one-shot: la più caratterizzante della stagione fredda di quest’anno sarà la Crazy Shot 11, in stile Rauchbier, proposta anche nel formato da 1,5 litri!

 

Le Birre Mastino, che si riconoscono nello slogan “artigianale veramente”, sono vera espressione d’eccellenza del territorio locale, infatti, derivano in gran parte da materie prime coltivate in Pianura Padana, a pochi chilometri dalla sede del laboratorio, grazie ad un progetto di coltivazione di orzo e  luppolo gestito direttamente dai titolari.

 

Per regalare e regalarsi le Birre Mastino è anche disponibile l’e-shop per gli acquisti diretti (LINK): il box Me and You con la selezione di 9 birre, la maglietta, il cavatappi e i bicchieri  logati è l’esperienza di degustazione perfetta per scoprire il birrificio veronese, ma vi sono molte altre alternative tra cui scegliere e da gustare comodamente a casa.

Insomma Buonissimo Natale… con Birra Mastino!

Tweet


Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine e nei birrifici, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso biennale “Mastro birraio” di Torino e docente di area tecnica presso l’IIS Umberto Primo – la celeberrima Scuola Enologica di Alba) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, sono impegnato nell’avvio di un birrificio agricolo con produzione delle materie prime (cereali e luppoli) e trasformazione completamente a filiera aziendale (maltazione compresa): presto ne sentirete parlare!