Settimanale divulgativo, tecnico e professionale dedicato alla birra italiana

Numero 40/2017

8 ottobre 2017

Pesto senz’aglio alla stout

Pesto senz’aglio alla stout


 

La ricetta del pesto è una dei condimenti più  famosi d’Italia, desclinata in tante varianti rispetto al più celebre e tradizionale pesto alla ligure. Un procedimento semplice, al quale ho provato con gioia dei palati ad aggiungere il tocco aromatico ed inconfondibile della birra stout, che si sposa perfettamente con l’aromaticità della frutta secca.

Una salsa che vi consiglio di provare, in abbinamento ai formati di pasta che più gradite.

 

Ingredienti:

• 70 g di olio extra vergine d’oliva
• 100 g basilico
• 80 g formaggio Grana Padano
• 30 g pinoli
• 20 g di noci
• 33 cl di birra stout
• pepe nero
• sale integrale

.

.

 

Preparazione:

Per preparare il pesto sarebbe ottimale utilizzare un mortaio in marmo, ma per comodità e velocità è anche possibile impiegare un meno nobile mixer da cucina. Mettete nel mortaio i pinoli e le noci, tritatele grossolanamente.

Mondate le foglie di basilico, quindi raffreddatele in acqua e ghiaccio prima di sminuzzarle.

Scolatele e unitele nel bicchiere del mixer insieme a metà circa dell’olio EVO, alla birra ed  al Grana Padano. Mixate fino ad ottenere  un preparato di consistenza ottimale, quindi regolate con ulteriore olio, sale e pepe.

Servite sulla pasta appena scolata.

 

Birra in accompagnamento: la medesima stout utilizzata in preparazione, che accompagna le note aromatiche sviluppate a caldo dal condimento.

Giuseppe Mautone
Info autore

Giuseppe Mautone

Sono Giuseppe, 26 anni, e attualmente vivo a Perugia.

Il mio viaggio nella birra è cominciato per puro caso: una sera con amici vado a trascorrere la serata in un pub a Perugia dove noto, oltre alle marche di birra famose e “commerciali”, anche nomi poco noti. Chiedo che birre sono e mi rispondono che sono birre prodotte da microbirrifici locali. Incuriosito, decido di provarne una e scopro una differenza abissale rispetto alle classiche marche. Da lì comincia la mia curiosità verso questo nuovo mondo, quello delle birre “artigianali”.

Tutt’oggi sono a contatto quotidiano con le birre artigianali scrivendo articoli, riguardanti la birra e chi la produce, sul mio portale Birra e Birrerie. E’ stata la perfetta occasione non solo per coniugare le mie due più grandi passioni, la birra e il web, ma anche di entrare a diretto contatto con esperti del settore, birrai e semplici appassionati del buon bere. Tra questi vi sono anche gli autori di Enciclopedia della Birra, con cui condivido passione, opinioni e l’entusiamo di scrivere di birra!

La mia avventura nella birra è cominciata da poco e scopro ogni giorno cose nuove sulla birra, che non avrei mai immaginato. Ed è per questo che voglio far scoprire a tutti la bontà e i benefici di una buona birra artigianale.

Un saluto a tutti e buona birra!

Visita anche il mio portale web dedicato alla birra:
www.birraebirrerie.it