Numero 52/2021

2 Gennaio 2022

Polpo verace su vellutata di brodo di polpo… ai vapori di birra

Polpo verace su vellutata di brodo di polpo… ai vapori di birra

Tweet

Tag:, ,

Una deliziosa ricetta di mare, che riempie il cuore ed il palato!
Ingredienti per 4 persone:

Un polpo verace da almeno 2 kg
1 limone
1 arancia
1 litro di acqua

33 cl di pils
pepe bianco in grani
2 gambi di sedano bianco
3 carote
2 porri
2 scalogni
germogli di origano
2 pomodori cuore di bue
ghiaccio
3 patate a pasta gialla
2 cucchiai di olio extravergine
sale fino
erba cipollina fresca
prezzemolo fresco
Preparazione: 
  • Pulire il polpo eliminando il nervo centrale e gli occhi.
  • Incidere la sacca e svuotarlo dalle interiora.
  • Il polpo verace è molto limaccioso, va tenuto in acqua per almeno 2 ore, cambiandola di continuo.
  • Occorre poi avere cura di pulire i bulbi tentacolari dall’eventuale melma.
  • Abbattere il polpo sarebbe la soluzione ideale: almeno 24 ore a -24.
  • Oppure tenerlo tre giorni in congelatore.
  • Disporre il polpo nella birra con le verdure, le erbe aromatiche, le spezie e zeste di agrumi.
  • Cuocere a fuoco medio per almeno 60 minuti.
  • Far raffreddare il polpo al coperto nella sua acqua di cottura.
  • Aggiungere al polpo due tazzine di acqua di pomodoro ricavata dai cuore di bue.
  • Filtrare il brodo con cura e conservarlo.
  • Cuocere tre patate a pasta bianca nel brodo di polpo.
  • Pelarle e schiacciarle conservandone la polpa.
  • Passare al thermomix il brodo di polpo “concentrato” con la polpa di patata.
  • Ottenere un composto cremoso, tenerlo in caldo.
  • Aggiustare di sale la crema.
  • Tagliare il polpo a tocchetti e servirli sulla crema del suo brodo.

Birra in abbinamento: pils

Tweet


Lorena Ortega
Info autore

Lorena Ortega

Mi chiamo Lorena Carolina Ortega, sono nata a Rosario, in Argentina. Nel 2013 ho deciso trasferirme in Perù, dove sono diventata Beersommlier e giudice BJCP.
Ho lavorato per 5 anni per birrificio Nuevo Mundo nella mansione di Responsabile di eventi, dove ho conquistato alcuni dei miei obiettivi: incentivare gli studenti universitari alla passione per il fenomeno della birra artigianale con tours per il birrificio; riunire la birra e la musica con l’organizzazione di un festival ad edizione bimensile chiamato Rica Chela, sostituire la vendita di birra industriale con la birra artigianale nel festival Selvamonos, un evento musicale con piú di 11°edizioni; iniziare la diffusione di birre artigianali in ristoranti gourmet e collaborare nell’organizzazione del primo franchising di bar di birra artigianale a Lima e nella formazione dei camerieri. Adesso in Italia, da febbraio 2019 vivo nella città Terracina, cercando di portare avanti la mia passione per la birra nel territorio mediterraneo.