Numero 36/2019

6 Settembre 2019

La scala fenologica BBCH per la valutazione tecnica della crescita del luppolo

La scala fenologica  BBCH per la valutazione tecnica della crescita del luppolo

Tweet

Tag:

Conoscere l’annuale ciclo di crescita aiuta a capire quando effettuare le operazioni chiave per la gestione del luppoleto. La pianta del luppolo è stagionale sopra il terreno, ma perenne nel sottosuolo. In autunno ed inverno i tralci cresciuti durante l’anno decadono, mentre la corona rimane in vita e darà origine a nuove gemme in primavera. La scala tedesca BBCH pubblicata in Meier (2001), descrive la crescita annuale del luppolo dividendola in 9 fasi.

.

.

 

Nota: la numerazione è modificata rispetto all’originale in quanto l’originale parte dalla fase 0 e la fase 2 e 3 sono invertite, questo è stato fatto per rispecchiare meglio le attuali conoscenze sul luppolo, infatti è stato evidenziato che la formazione dei rami secondari avviene maggiormente una volta che i fusti si sono completamente sviluppati.

Le fasi di seguito elencate:

1 Germogliamento

2 sviluppo delle foglie

3 crescita dei fusti

4 formazione dei rami secondari

5 formazione boccioli

6 fioritura

7 sviluppo dei coni

8 maturazione dei coni

9 senescenza (inizio dormienza)

 

.

.

 

La scala BBCH del luppolo completa include sotto-fasi che permettono ai coltivatori e ai ricercatori di identificare meglio i momenti fenologici:

.

Questa scala, pur essendo di non semplice comprensione per un neofita, risulta uno strumento scientifico di fondamentale importanza per le valutazioni ed osservazioni della pianta, definire i piani di intervento e lo studio varietale.

Tweet


Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine e nei birrifici, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso biennale “Mastro birraio” di Torino e docente di area tecnica presso l’IIS Umberto Primo – la celeberrima Scuola Enologica di Alba) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, sono impegnato nell’avvio di un birrificio agricolo con produzione delle materie prime (cereali e luppoli) e trasformazione completamente a filiera aziendale (maltazione compresa): presto ne sentirete parlare!