Numero 03/2020

19 Gennaio 2020

Crema di fave con cipolle caramellate alla birra

Crema di fave con cipolle caramellate alla birra

Tweet

Tag:, ,

Le fave secche sono uno di quegli ingredienti poveri ma che sono alla base della tradizione gastronomica contadina, soprattutto del sud Italia. Durante la stagione invernale vengono spesso utilizzate per la preparazione di tantissimi piatti. Noi vi proponiamo una semplice crema di fave arricchita con delle cipolle caramellate alla birra e una nota piccante di peperoncino.

.

.

Ingredienti:

  • 300 g di fave secche
  • q.b. bicarbonato di sodio
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 foglie di alloro
  • una carota
  • q.b di sale
  • q.b di olio extravergine d’oliva
  • 2 cipolle
  • 80 ml birra (a vostro gradimento)
  • 1 cucchiaino zucchero
  • peperoncino fresco (oppure in polvere)

Preparazione:

Prima di iniziare la preparazione della crema mettete in ammollo le fave per reidratarle e ammorbidirle. L’ammollo va fatto in acqua tiepida, mescolata con un pizzico di bicarbonato; il liquido deve sempre coprire completamente i legumi. Se le fave secche sono con la buccia, è necessario lasciarle in acqua per circa 12 ore, se sono invece decorticate, basta una notte e saranno pronte da cuocere la mattina successiva. Per quelle spezzate, i tempi di ammollo si riducono ulteriormente. Prima della cottura sciacquatele sotto il getto del rubinetto per eliminare gli eventuali residui di bicarbonato di sodio. Coprite le fave con il doppio dell’acqua fredda e mettetele a cuocere, aggiungete gusti come gli spicchi d’aglio, le foglie di alloro, la carota tagliata in due (il sale a fine cottura). Vanno cotte a fiamma medio bassa per 2 ore.

Nel frattempo cominciate a caramellare le cipolle: pulitele e tagliatele a metà, quindi affettatele. Trasferite le cipolle in una padella con dell’olio extravergine e fate prendere un po’ di calore, aggiungete la birra, lo zucchero e il sale; mescolate bene e fate prendere colore, aggiungete dell’altra birra se necessario.

Una volta pronte le fave, togliete la carota, l’aglio e le foglie di alloro, aggiustate di sale e frullate il tutto (oppure passate le fave cotte con il passaverdure manuale).

 

.

.

Versate la crema calda in un piatto fondo e aggiunte la cipolla caramellata, se vi piace piccante anche qualche punta di peperoncino.

La crema di fave e cipolle caramellate alla birra è pronta!

Cheers!

 

Tweet


Lina Zadorojneac
Info autore

Lina Zadorojneac

Nata in Moldavia, mi sono trasferita definitivamente in Italia per amore nel 2008. Nel 2010 e 2012 sono arrivati i miei due figli, le gioie della mia vita: in questi anni ho progressivamente scoperto questo paese, di cui mi sono perdutamente infatuata. Da subito il cibo italiano mi ha conquistato con le sue svariate sfaccettature, ho scoperto e continuo a scoprire ricette e sapori prima totalmente sconosciuti. Questo mi ha portato a cambiare anche il modo di pensare: il cibo non è solo una necessità, ma un piacere da condividere con la mia famiglia e gli amici. Laureata in giurisprudenza, diritto internazionale e amministrazione pubblica, un master in scienze politiche, oggi mi sono di nuovo messa in gioco e sono al secondo e ultimo anno del corso ITS Gastronomo a Torino, corso ricco di materie interessanti e con numerosi incontri con aziende produttrici del territorio e professionisti del settore. Il corso ha come obiettivo la formazione di una nuova figura sul mercato di oggi: il tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie e agro-alimentari. Così ho iniziato a scrivere per il Giornale della Birra, occasione stimolante per far crescere la mia professionalità.