Numero 37/2021

19 Settembre 2021

Spoja lorda alla pils

Spoja lorda alla pils

Tweet

Tag:, ,

La spoja lorda è un primo piatto tipico dell’Emilia Romagna facile e gustoso da preparare. Sono dei gustosi ravioli a base di ricotta e formaggio raviggiolo che tradizionalmente vengono serviti con ragù bianco di carne di manzo. Proprio nella rivisitazione del ragù si sposa bene la birra, soprattutto in versione chiara, come una classica pils.

Ingredienti:

Per la pasta:

  • 200 gr di farina
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 80 gr di ricotta
  • 80 gr di stracchino o raviggiolo
  • 2 cucchiai di parmigiano reggiano
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe

 

 

Per il ragù:

  • 200 gr di guancette di manzo
  • 330 ml di pils
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 100 ml di brodo di carne
  • 1 cipolla piccola
  • 1 carota
  • 1 sedano (gambo)
  • 1 rosmarino (rametto piccolo)
  • 1 alloro (foglia)
  • sale qb
  • pepe qb
  • olio extravergine d’oliva qb

 

 

Preparazione:

Preparate il ragù bianco per la spoja lorda. Tritate finemente sedano, carota e cipolla e soffriggeteli a fuoco bassissimo. Nel frattempo tritate al coltello la carne, aggiungetela quindi al soffritto assieme al rosmarino tritato e alla foglia d’alloro. Sfumate il tutto con la birra abbondantemente, versate quindi il brodo e il concentrato di pomodoro. Regolate di sale e pepe, coprite con un coperchio la pentola e fate cuocere il ragù per almeno 1 ora e mezza a fuoco lento.

Nel frattempo, preparate i ravioli. Per il ripieno, setacciate la ricotta aiutandovi con uno schiacciapatate e mettetela in una ciotola. Aggiungete quindi il parmigiano grattugiato, il formaggio raviggiolo. Regolate di sale e di pepe. Amalgamate bene e mettete da parte.

Versate a questo punto la farina in una spianatoia. Formate la fontana e aggiungete al centro un pizzico di sale e le uova sbattute. Impastate bene il tutto fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica. Lasciatela riposare, coperta con un panno, per una ventina di minuti.

Passato il tempo, dividete l’impasto in due parti uguali e stendete ciascuna parte con un mattarello o con la macchina per la pasta ad un’altezza di 3/4 mm. Se vi piace una pasta più fina o più spessa regolatevi di conseguenza.

Disponete su uno dei due fogli di pasta dei cucchiaini di ripieno, equidistanti l’uno dall’altro. Coprite il tutto con l’altro foglio di pasta all’uovo, sigillate bene i bordi intorno a ciascun ripieno e tagliate i ravioli utilizzando una rotella dentellata.

Portate quindi a ebollizione abbondante acqua salata. Cuoceteci dentro i ravioli per 3 minuti, scolateli e conditeli con il ragù bianco preparato in precedenza.

 

Birra in abbinamento: pils

Tweet


Manuela Iannacci
Info autore

Manuela Iannacci

Sono una ragazza vintage con un smodata passione per tutto il mondo del food e del buon bere, che sia vino o birra l’importante è che sia di qualità, artigianale e che abbia un certo carattere… e partendo da questa passione e da tanta curiosità e creatività, che non mi mancano, ho creato il mio food blog nato per sole ricette ma in continua evoluzione. Mi sono avvicinata al vino ed alla birra, tanto che ora vanno a braccetto e si fondono in una danza creativa ed elegante sul blog con foto, ricette, consigli, reportage…
Ciò che scrivo e fotografo nasce da ciò che scopro ogni giorno e che voglio condividere con chi ha la mia stessa passione.