Numero 14/2021

9 Aprile 2021

Oktawia: l’ibrido moderno alla conquista dei birrai

Oktawia: l’ibrido moderno alla conquista dei birrai

Tweet

Tag:

Pur essendo una cultivar di origine polacca, Oktavia è un concentrato di genetiche diverse, in quanto deriva da un ibrido di Brewers Gold x Northern Brewer a sua volta riprodotto con una pianta maschile di origine jugoslava dalle caratteristiche di particolare resistenza alle avversità. Anche se dal momento della sua costituzione, risalente all’inizio degli anni ’90, la messa in coltura è risultata limitata, l’interesse da parte dei birrai è cresciuto a partire dal 2015, riscuotendo il successo in birrifici sparsi in tutto il mondo come Final Gravity in Kalamazoo (MI, USA), Wensky Beer in Brasile, Grodzisk e Szałpiw in Polonia. Il segreto del successo? Si tratta di una varietà ricca in aroma, che ricordano il lime, il melone e l’uva bianca.

L’interesse sempre crescente, anche se ancora limitato, fa presagire un buon sviluppo di diffusione per questa varietà.
Ecco alcuni dati chimici sulla composizione degli strobili maturi:

  • alpha acids: 6,9-9,3%
  • beta acid: 3,8%
  • cohumulone: 2,6%
  • total oil: 1,6 ml / 100 g
  • myrcene: 50,8%
  • humulene: 10,3%
  • caryophylene: 5,7%
  • limonene (lime, citrus): 26 µl / 100 g

Tweet


Info autore

Massimo Prandi

Un Albese cresciuto tra i tini di fermentazione di vino, birra e… non solo! Sono enologo e tecnologo alimentare, più per vocazione che per professione. Amo lavorare nelle cantine e nei birrifici, sperimentare nuove possibilità, insegnare (ad oggi sono docente al corso biennale “Mastro birraio” di Torino e docente di area tecnica presso l’IIS Umberto Primo – la celeberrima Scuola Enologica di Alba) e comunicare con passione e rigore scientifico tutto ciò che riguarda il mio lavoro. Grazie ad un po’ di gavetta e qualche delusione nella divulgazione sul web, ma soprattutto alla comune passione e dedizione di tanti amici che amano la birra, ho gettato le basi per far nascere e crescere questo portale. Non posso descrivere quante soddisfazioni mi dona! Ma non solo, sono impegnato nell’avvio di un birrificio agricolo con produzione delle materie prime (cereali e luppoli) e trasformazione completamente a filiera aziendale (maltazione compresa): presto ne sentirete parlare!