Numero 27/2020

5 Luglio 2020

Fiori di zucca ripieni, fritti in pastella alla birra

Fiori di zucca ripieni, fritti in pastella alla birra

Tweet

Tag:, ,

Nel periodo estivo i fiori di zucca ripieni sono un antipasto sfizioso da preparare per un pranzo o una cena informale. La ricetta più conosciuta è quella dei fiori di zucca ripieni fritti alla romana, ma le combinazioni sono tantissime. Per la frittura useremo la pastella alla birra (usate una birra chiara e leggera), che renderà la frittura leggera, croccante e dorata.

.

.

Ingredienti:

  • 6-8 fiori di zucchine

Per il ripieno:

  • 250 g di ricotta vaccina oppure di bufala (per attenersi alla ricetta originale romana usate la provatura, un formaggio simile alla mozzarella ma più solido e di sapore intenso oppure la mozzarella)
  • 50 g parmigiano grattugiato
  • un uovo
  • erbe aromatiche (facoltativo)
  • 6-8 acciughe sott’olio

Per la pastella alla birra:

  • 120 g di farina 00 (oppure di semola di grano duro)
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 200 ml di birra chiara fredda
  • 2 cucchiaini di succo di limone
  • olio di semi per frittura

Procedimento:

Lavate i fiori in acqua fredda (delicatamente), privateli del pistillo e della coroncina che sta alla base con tutte le foglioline.

Preparate la pastella: setacciate la farina in una ciotola, in modo da non avere residui e grumi, aggiungete l’olio, il succo di limone e la birra fredda, mischiate il tutto con una frusta finché l’impasto non risulterà liscio e tutti gli ingredienti saranno incorporati tra di loro. Fate riposare la pastella in frigorifero per qualche minuto.

In una ciotola mescolate la ricotta con l’uovo, il parmigiano, un pizzico di sale e le erbe aromatiche (facoltativo). Aprite delicatamente i fiori di zucca e riempiteli con il ripieno di ricotta e aggiungete l’acciuga, poi chiudete il fiore. Dopo aver riempito tutti i fiori, poneteli su un piatto e teneteli da parte.

.

.

Mentre scaldate l’olio di semi, passate i fiori di zucca ripieni, uno alla volta, nella pastella e buttateli delicatamente nell’olio bollente; lasciateli cuocere per un paio di minuti girandoli con una forchetta. Scolateli sulla carta assorbente da cucina e cospargeteli di poco sale. Serviteli caldi!

.

.

Cheers!

Tweet


Lina Zadorojneac
Info autore

Lina Zadorojneac

Nata in Moldavia, mi sono trasferita definitivamente in Italia per amore nel 2008. Nel 2010 e 2012 sono arrivati i miei due figli, le gioie della mia vita: in questi anni ho progressivamente scoperto questo paese, di cui mi sono perdutamente infatuata. Da subito il cibo italiano mi ha conquistato con le sue svariate sfaccettature, ho scoperto e continuo a scoprire ricette e sapori prima totalmente sconosciuti. Questo mi ha portato a cambiare anche il modo di pensare: il cibo non è solo una necessità, ma un piacere da condividere con la mia famiglia e gli amici. Laureata in giurisprudenza, diritto internazionale e amministrazione pubblica, un master in scienze politiche, oggi mi sono di nuovo messa in gioco e sono al secondo e ultimo anno del corso ITS Gastronomo a Torino, corso ricco di materie interessanti e con numerosi incontri con aziende produttrici del territorio e professionisti del settore. Il corso ha come obiettivo la formazione di una nuova figura sul mercato di oggi: il tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie e agro-alimentari. Così ho iniziato a scrivere per il Giornale della Birra, occasione stimolante per far crescere la mia professionalità.